Share Button
amiata
Cattura podere_0

Quando penso all’ Amiata mi vengono in mente piste innevate, ove per la vicinanza a Siena ogni inverno vado sempre volentieri a fare qualche discesa con gli sci. Oggi però vi vorrei descrivere l’ azienda vitivinicola Amiata, la quale si trova a Montegiovi, antico borgo nel comune di Castel del Piano, provincia di Grosseto, a 400 metri s.l.m., ai piedi del Monte Amiata, antico vulcano spento, con la più estesa faggeta d’ Europa. I vigneti si trovano ad un altitudine compresa tra i 400 e i 500 mt s.l.m. con terreni di composizione lavica e un microclima ideale per la produzione di vini.
L’azienda, di piccole dimensioni, (3 ettari di vigneto) fa parte della Doc Montecucco, giovane denominazione confinante con le DOCG del Brunello di Montalcino e del Morellino di Scansano. Il vitigno principale è il Sangiovese, il quale con i cambiamenti climatici , in questo lembo di terra dà origine a vini di buona struttura ed eleganza. Ad Alberese nell’ occasione di MareMMMa “la Natura del vino” ho degustato i loro vini portati per l’ occasione. Qualche anno fa avevo conosciuto i loro vini ad una degustazione guidata con AIS Siena, all’ Hotel Garden. Seguono note sensoriali dei due vini da me degustati ad Alberese:

img_20190311_1714258347390857665830335.jpg

Montecucco Sangiovese Docg 2011″Lavico“, si presenta nel calice con una tonalità rosso rubino con riflessi tendenti al granato, al naso sprigiona sentori di ciliegia, mora, ribes ,viola mammola, vaniglia, tabacco che vanno a seguire note speziate. Al gusto un attacco tannico nobile in perfetto equilibrio con alcool e freschezza. Un vino molto persistente.

img_20190311_1714292399605440594712716.jpg

Montecuccco Sangiovese Docg 2011″Cenere”, si presenta nel calice con una tonalità rosso rubino anch’esso con sfumature granata, al naso è fine ci rimanda sentori di mora, ribes, cuoio, liquirizia ed a completare il patrimonio olfattivo anche note di pepe nero e cannella. Al gusto è sapido ed avvolgente, tannini fitti e setosi, con rinfrescante acidità. Anch’esso ha una persistenza incredibile.

img_20190311_1220486132254072513198700.jpg

Sito dell’azienda: www.amiatavini.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *